Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

Circa novanta dipinti, tra oli e pastelli, provenienti dal Musée d’Orsay, dalla pinacoteca di Barletta (intitolata al pittore), e da altri prestigiosi musei celebrano la straordinaria figura di Giuseppe de Nittis (Barletta, 1846 – Saint-Germain-en-Laye, 1884), uno dei grandi protagonisti della pittura dell’Ottocento europeo,

In DE NITTIS. Pittore della vita moderna viene esaltata la statura internazionale di un pittore che è stato, insieme a Boldini, il più grande degli italiani a Parigi, dove è riuscito a reggere il confronto con Manet, Degas e gli impressionisti, con cui ha saputo condividere, pur nella diversità del linguaggio pittorico, l’aspirazione a rivoluzionare l’idea stessa della pittura, scardinando una volta per sempre la gerarchia dei generi per raggiungere quell’autonomia dell’arte che è stata la massima aspirazione della modernità.

I francesi e De Nittis, che si è sempre sentito profondamente parigino di adozione, hanno affrontato gli stessi temi, come il paesaggio, il ritratto e la rappresentazione della vita moderna che De Nittis ha saputo catturare lungo le strade delle due metropoli da lui frequentate, in quegli anni grandi capitali europee dell’arte: Parigi e Londra. Ha saputo rappresentare con le due metropoli, in una straordinaria pittura en plein air, i luoghi privilegiati della mitologia della modernità, che saranno collocati al centro di un percorso espositivo che si sviluppa lungo un arco temporale di vent’anni, dal 1864 al 1884, ricostruendo un’avventura pittorica assolutamente straordinaria, conclusasi prematuramente con la sua scomparsa a soli 38 anni di età.

I risultati da lui raggiunti si devono a un’innata genialità, alla capacità di sapersi confrontare con i maggiori artisti del suo tempo, alla sua curiosità intellettuale, alla sua disponibilità verso altri linguaggi. 

I confronti fra le fotografie storiche, i capolavori della produzione del pittore e le opere dei maggiori artisti del suo tempo – gli amici Manet, Degas, Caillebotte – mettono in luce quella relazione di sguardi, di incontri e di scambi che hanno reso la Ville Lumière  il centro dell’arte, della letteratura e della cultura dell’Europa.

DOMENICA 14 APRILE ore 10.15 ritrovo a Palazzo Reale (piano terra). Ingresso a noi riservato ore 10.30

Quota di partecipazione: Euro 24 (biglietto di ingresso * + prevendita + visita guidata compresa di sistema di microfonaggio per ascoltare comodamente le spiegazioni**).

* All’interno del biglietto gruppo non possono essere applicate ulteriori riduzioni

** Si prega di portare i propri auricolari; diversamente saranno da acquistare in loco al costo di euro 1 cad.

 

COME CI SI ISCRIVE:

Inviare una mail a sarah@akropolismilano.com con oggetto “DE NITTIS 14.04” e nella mail nome e cognome dei partecipanti + cell. di riferimento. Oppure inviare un whatsapp con le stesse informazioni al numero prenotazioni Akropolis Milano: ‭392 4019064‬

 

ISCRIZIONI FINO A ESAURIMENTO POSTI 

Disdette possibili entro e non oltre il 29.03. Dopo quella data, in caso di prenotazione e poi di impossibilità a partecipare, occorrerà mandare un sostituto o comunque corrispondere il pagamento della quota se non lo si trovasse. Il no show comporta il pagamento dell’intera quota.

Condividi questo Evento!